venerdì 10 agosto 2012

Oh uccellini

Oh usignolo che mi allieti col tuo canto mellifluo
Oh capinera che dolcemente mi desti sul far dell'alba
Oh passerotto che gaio zampetti sull'erbetta
Oh pettirosso che pensoso sosti sulla staccionata
Oh cinciallegra che allegra cinci sul caco
Oh merlo che baldo zufoli all'imbrunire
Oh galletto di marzo che garrulo svolazzi nell'aere
Oh upupa che umile uggioli uncinando uva
Oh gazza che chiassosa schiamazzi nella macchia
Oh che cazzo! mi son rotto i coglioni di levare ogni giorno le vostre cagate dal mio balcone!

Belin che cotta!

Lo zio Prepu era talmente innamorato di Candida che appena la toccava arrossiva!